Inserito da Alessandra Articoli in primo piano, Curiosità

ALLONTANAMENTO VOLATILI E L’ALTRA LINEA DI PENSIERO

Mettiamola così: amo i piccioni così tanto, do loro da mangiare e non penso minimamente ai danni che posso causare al vicinato. Pochi di noi non amano gli animali ed è normale pensare di poter dare da mangiare a questi volatili tanto carini e presenti nel nostro quotidiano; ci vuole poco a far si che si “affezionino” ai nostri davanzali o ai nostri balconi…solo poche briciole! Ma non pensiamo minimamente al “dopo”, meno piacevole, perchè il piccione quanto mangia…tanto evacua!!! Quindi, dopo, ci si ritrova a dover pulire le aree dal guano di piccione e in casi più gravi a dover far eseguire attente bonifiche da guano di piccione con relativo smaltimento (rifiuto speciale). Ma secondo voi il problema riguarda solo questo ? Il caso della signora sessantenne che, denunciata dalla vicina per aver subito lesioni da un parassita, portato dai piccioni che alloggiavano nel suo balcone, la dice lunga…si accenna ad un parassita ma noi sappiamo che si trattava di una zecca di piccione. Per farla breve, la signora è stata punta da una zecca di piccione portata dai piccioni infestati ed essendo allergica è finita in ospedale. Situazione delicata. La signora sessantenne è stata condannata ad un anno e due mesi di carcere o alla pena sospesa in cambio di 5 mila euro a favore della parte lesa; ma ancor più grave è stata l’intimidazione a lasciare l’appartamento in cui vive non di sua proprietà!!!

Nel nostro lavoro ne vediamo di tutti i colori e vediamo anche cosa provoca un’infestazione di piccioni nell’area interessata e in quelle attigue; comprendiamo sicuramente la parte lesa ma la condanna alla signora sessantenne ci sembra un tantino esagerata!!! In questo caso non ci sono sistemi di allontanamento volatili che tengano, l’allontanamento si è deciso sulla signora che, complice, ha creato un problema igienico sanitario a discapito del vicinato. Una parola a sua discolpa???… lei lo faceva per Amore.

 

 

Tag:, , , , , ,

Profilo Autore

Alessandra

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by wp-copyrightpro.com

Contatto WhatsApp