Inserito da Alessandra Cenni di biologia

CONSIGLI SULLA ZECCA KILLER (parte2)

Oggi la sa.fi allontanamento volatili milano e provincia prosegue con le informazioni sul caso che ha interessato un povero pensionato deceduto a causa del morso di una zecca (vedi CONSIGLI SULLA ZECCA KILLER parte 1).
In questo post la nostra azienda di allontanamento volatili vi spiegherà come si possono prendere le zecche, prevenirle, rimuoverle e soprattutto cosa NON FARE con le zecche Intanto bisogna sapere che…

le zecche non saltano come le pulci e non volano come le cimici, le zanzare o le mosche ma restano appoggiate sull’estremita’ delle piante aspettando il passaggio o di un uomo o di un animale.
L’organismo emettendo anidride carbonica crea interesse nelle zeccheche non vedono l’ora di essere nostre “ospiti”. Il morso di una zecca normalmente e’ indolore in quanto come altri insetti emettono una sostanza anestetizzante.
Il loro “soggiorno” varia dai 2 ai 7 giorni dopodiche’ si lasciano cadere spontaneamente…ovviamente se NON rimosse.

 


Il loro habitat ideale…

consiste in una zona erbosa e arbusta con microclima umido e fresco; bisogna dire però che anche in un posto caldo e asciutto con vegetazione rada potrebbero trovarsi le zecche e questo perche’ preferiscono principalmente luoghi dove vivono animali “da abitare” come stalle, cucce di animali o pascoli.

Come prevenirle ???

Per evitare di avere “ospiti” sgraditi, andando in certi luoghi “a rischio” bisognerebbe attivarsi in questo modo:
– vestirsi in modo chiaro da rendere visibile la presenza di eventuali zecche;
– indossare calze o stivali;
– indossare pantaloni lunghi;
– indossare un cappello;
– non toccare l’erba lungo i sentieri;
– non entrare in zone dove l’erba e’ alta;
– finita l’escursione controllare attentamente vestiti, testa, collo, retro ginocchia e fianchi, posti preferiti dalle zecche;
– negli animali presenti applicare un prodotto acaro repellente;
– spazzolare gli indumenti prima di riporli nelle abitazioni.

Come rimuovere le zecche ???

Se avrete la sfortuna di trovare un “ospite” sul vostro corpo o sul corpo di un animale dovrete rimuoverla immediatamente; più la zecca permane sul nostro corpo più probabilità ci sono di contrarre un’infezione.
E’ importante sapere però che solo una percentuale di zecche e’ portatrice di malattie. Non bisogna allarmarsi ma sicuramente non prendere la situazione con superficialità.

Allora cosa si deve fare ???

– utilizzare guanti per la protezione delle mani;
– disinfettare prima e dopo la parte da trattare;
– afferrare la zecca con una pinzetta avvicinandosi il più possibile alla pelle e iniziare a tirare dolcemente con movimenti rotatori;
– fare attenzione a non schiacciare il loro corpo per evitare la fuoriuscita di materiale che potrebbe ulteriormente infettare la parte;
– molte volte il rostro (organo con cui succhia il sangue) si stacca e rimane all’interno della cute: dev’essere assolutamente estratto con l’aiuto di un ago;
– distruggere la zeccapossibilmente bruciandola.

Ma soprattutto… COSA NON FARE MAI ???

Per rimuovere la zecca non utilizzate mai: trielina, acetone, ammoniaca, olio o grassi, alcool, benzina, oggetti arroventati o sigarette… questi metodi la possono far soffrire col rischio della fuoriuscita del materiale infetto del suo corpo.
Tenete presente che una volta rimossa la zecca e’ consigliato un periodo di osservazione di 30 o 40 giorni per accertarsi che non sfoghi un’infezione. Bisogna fare attenzione ad eventuali comparse di aloni rossastri, febbre, mal di testa, debolezza, dolori alle articolazioni, ingrossamento dei linfonodi… in questo caso bisogna subito consultare il proprio medico curante per togliersi ogni dubbio.
E’ assolutamente sconsigliato usare antibiotici nel periodo di osservazione proprio per evitare di “nascondere” i segni di una malattia in fase di evoluzione.

Ah, dimenticavamo di dirvi che la zecca e’ molto resistente al digiuno e può sopravvivere addirittura anche sette anni.

 

dAQBaRAM5drrhdn5dw155h114urlhttp2.bp_.blogspot.com-rzJHrRzMGO0TmZ48nuH6rIAAAAAAAAAAoFqC2ATEk-Fcs860piccioniblog2

… e siamo anche qui ...

Tag:, , ,

Profilo Autore

Alessandra

Write a Reply or Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by wp-copyrightpro.com

Contatto WhatsApp